Incesto figlio stupra la madre

TELEFONATA MAMMA INCESTO

Video di sesso legate alla sedia

Racconto di incesto con mamma e figlio. Group Geniv's Supporter Posts 8, Status. User deleted. Group Fan Posts 96 Status.

Dalla punta fino a metà era di un colore rosso acceso. Era mattina presto ma l'aria già risuonava dei rumori tipici del risveglio di un giorno feriale.

Lo scalpiccio sulle scale della signora del piano di sopra accerchiata dalla sua torma di marmocchi vocianti, l'odore di caffè e cornetti caldi che saliva dal bar sottostante. Avrebbe dovuto fare in fretta. Il Incesto figlio stupra la madre era molto angusto, lo spazio bastava appena per due persone in piedi.

Giuditta, con lo spigolo del bidet in una costola, dovette necessariamente avvicinarsi molto al pene del Incesto figlio stupra la madre. Ma quando avrebbe imparato a curare di più la propria igiene personale?

Era decisamente molto infiammato. La pelle che lo ricopriva era tesa e lucida, di un colore che dal rosso stava degenerando in viola. D'altronde era sola. Il padre di Matteo l'aveva lasciata quando lui era piccolo ed era abituata a fargli anche da padre.

Rimase indeciso per un po', rimirandosi il pene già Incesto figlio stupra la madre eretto. Il rossore era quasi scomparso. Ne rimaneva solo un piccolo strascico attanagliato in un cerchietto sulla punta. Era da quattro giorni che non lo faceva, un piccolo record per lui. Sua madre si cambiava completamente quando tornava. Per non portarsi appresso il puzzo e lo Incesto figlio stupra la madre di fuori, diceva. Si stava ancora abbottonando la blusa, dai lembi spuntava fuori un reggiseno a tinte floreali, abbastanza trasparente da lasciar vedere chiaramente le due piccole aureole dei seni.

Era visibilmente migliorato, ma andava ripulito dagli ultimi rimasugli della crema del mattino, lavato bene e cosparso nuovamente di crema.

Matteo la lasciava fare leggermente imbarazzato. Si vergognava a farsi vedere nudo da sua madre ma ancor di più si vergognava a dipendere da lei per queste cose. D'altronde da solo non avrebbe mai trovato il coraggio di lavarsi ed ungersi in quel modo. Anche quando si masturbava, infatti, Matteo non scopriva mai completamente il pene. Lo menava da sopra la pelle, lasciando che questa seguisse il suo ritmo, diradandosi solo un po' in punta quando Incesto figlio stupra la madre mano andava giù.

Gli teneva il glande tra pollice e indice mentre con l'altra mano lasciava scorrere giù la pelle, fino a scoprirlo del tutto. E poi successe. Che Matteo non fosse più nelle condizioni del mattino, la madre se ne era accorta subito.

Insieme all'infiammazione se ne era andata anche la precedente quieta morbidezza inerte. Già da prima che lo toccasse il pene era decisamente più turgido, poi con stupore crescente Giuditta l'aveva sentito lievitare nella propria mano, fino a che aveva assunto l'aspetto di una vera e propria erezione.

L'aveva guardato sbigottita, con il pene gonfio che pulsava nel palmo come animato da vita propria. Matteo aveva subito distolto lo sguardo, e subito una violenta vampata era salita ad imporporargli il viso.

L'aveva asciugato con attenzione, l'aveva fatto sedere verso di lei ed aveva iniziato Incesto figlio stupra la madre spalmargli delicatamente la crema sul pene. E la causa di quel piacere inaspettato era lei o meglio quel che lei gli stava facendo con le mani.

Come a dar conferme ai suoi pensieri, una goccia di liquido gelatinoso comparve sulla punta del pene brillando come una goccia di rugiada. Giuditta fece scendere la mano verso il basso con un movimento esasperatamente lento. Matteo si stava guardando, affascinato e incredulo, il proprio pene, stretto nella mano della madre. Reggendosi al bidet Matteo, dette una spinta. Ben presto il movimento divenne frenetico. Matteo ansimava e muoveva il ventre in modo troppo scoordinato perché la madre potesse seguirlo.

Giuditta perse ben presto il ritmo. Si ritrasse d'istinto mentre un secondo violento schizzo di sperma saettava nell'aria. Mentre con la mano cercava di mantenere un certo ritmo, con l'altra cercava affannosamente un asciugamano con cui pulirsi.

Con la coda dell'occhio vide Incesto figlio stupra la madre schizzi zampillare disordinatamente nell'aria attorno a sé. Altre chiazze lordavano il pavimento e il lavabo. Matteo si stava ricomponendo.

Group Fan Posts 3 Status. Racconti erotici incesto.